You cannot copy content of this page

Che cos’è Fashion Revolution?

Fashion Revolution è un movimento attivo a livello internazionale che promuove la moda etica e sostenibile, nato in seguito al disastro del Rana Plaza in Bangladesh avvenuto il 24 Aprile 2013. Quel giorno più di 1100 persone che si trovavano sul posto di lavoro sono morte, altre 2500 sono rimaste ferite. Tutti loro lavoravano all’interno di uno stabilimento non a norma, che produceva abbigliamento per svariate catene di moda a basso costo.

Da allora, il movimento è cresciuto e ogni anno per non dimenticare, Fashion Revolution organizza una settimana dedicata all’informazione e alla sensibilizzazione sui temi della moda sostenibile, per mettere in luce una filiera produttiva tra le più inquinanti al mondo, in cui lavorano milioni di persone nell’ombra che non godono di alcun diritto sul posto di lavoro.

Who made my clothes?

Siamo abituati a vedere i negozi di abbigliamento pieni zeppi di abiti nuovi e le uniche informazioni che abbiamo sono il prezzo, la taglia, i materiali e a volte il luogo di provenienza. L’ordine che ho scelto non è casuale: non è forse l’ordine di importanza che diamo alle informazioni quando acquistiamo?

Non ci chiediamo però se chi ha prodotto quel capo lo ha fatto in un luogo di lavoro sicuro o ben retribuito: a questo serve chiederci ogni anno “Who made my clothes?”.

“Chi ha fatto i miei vestiti?” serve a riportare l’attenzione di tutti noi, in particolare consumatori, su questi aspetti che molto spesso vengono dimenticati. I produttori possono rispondere ” I made your clothes” – Io ho fatto i tuoi vestiti- per dare un volto alle mani che hanno lavorato su quel capo e mettere in luce realtà che operano all’interno del settore dell’abbigliamento in modo etico.

Fashion Revolution Week

Ogni anno in occasione del 24 Aprile è dedicata alla moda sostenibile e i suoi dietro le quinte: la campagna di sensibilizzazione di Fashion Revolution è svolta sia online che offline:

  • Online: Possiamo tutti partecipare a questa rivoluzione gentile del mondo della moda, postando sui nostri account social una foto in cui indossiamo un capo di abbigliamento al contrario mostrando l’etichetta. Tagghiamo il brand e chiediamo più trasparenza, più informazioni sui nostri vestiti e sulle condizioni in cui questi vengono prodotti. Possiamo utilizzare l’hashtag #whomademyclothes
  • Offline: soprattutto negli ultimi anni, sono sempre di più le manifestazioni e gli eventi che si svolgono in varie città , a supporto della causa di Fashion Revolution. Partecipare alle iniizative è un modo importante per vivere in prima persona la Rivoluzione Fashion ed essere parte attiva del cambiamento! Per approfondire e rimanere aggiornati sugli eventi disponibili è sufficiente consultare il sito di Fashion Revolution  .

Martina

Founder & Editor di MyHappyFlora, scrivo per condividere spunti su Digital, Business e Sostenibilità. Aspiro ad una vita a colori, (quasi) zerowaste,nel rispetto delle persone e dell'ambiente. Adoro il vintage, i libri e il caffè in tazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto