Home » Regali sostenibili: 5 idee per le grandi occasioni

Regali sostenibili: 5 idee per le grandi occasioni

Sono molto legata alla dimensione immateriale del dono e per questo, soprattutto da quando ho intrapreso uno stile di vita più essenziale, apprezzo ancor di più ricevere qualcosa di utile, pensato per me, magari un po’ insolito e meglio ancora se si tratta di regali sostenibili.

Per me i regali sono doni.

Mi piace la parola “dono”, perchè, rispetto a “regalo”, esprime meglio la sua essenza. Adoro il fatto che dietro ad un dono c’è un pensiero, significa che chi dona conosce bene nel profondo la persona a cui sta facendo un regalo. Il regalo per me è soprattutto il pensiero.

Per la mia laurea, sono stata davvero fortunata e ho ricevuto molti doni che ho apprezzato molto, ecco quindi una lista di idee regalo minimal e sostenibili da cui prendere spunto per le vostre occasioni speciali.

I grandi regali classici da Laurea sono la borsa da lavoro e la penna, ma possiamo ampliare notevolmente la gamma di idee con nuove soluzioni.

1. Un albero con Treedom

Si, hai letto bene. Gli alberi adesso si possono regalare, senza sforzo e senza sporcarsi le mani di terra!

Treedom è una società italiana e BCorp che permette di acquistare o donare un albero. E’ possibile scegliere il proprio albero sulla base del prezzo, della tipologia o scegliere tra le limited edition o pacchetti disponibili.

Per ogni albero viene data un’informazione dettagliata relativa alla tipologia, al miglior habitat naturale e al suo potere di assorbire CO2.

Se si tratta di fare un regalo si può scegliere la consegna tramite mail o con un bigliettino dedicato da stampare e compilare.

2. Gioielli artigianali e Fair trade

Se l’occasione merita un dono prezioso, ho di recente scoperto il mondo della gioielleria artigianale, meglio se certificata Fairtrade.

La certificazione Fairtrade assicura che l’oro provenga da miniere gestite in modo responsabile: è possibile approfondire il tema della gioielleria responsabile qui.

Un primo esempio su tutti è MaraisMara: una ragazza giovane, con un background in filosofia ma con le mani d’oro, letteralmente. Mara produce gioielli artigianali utilizzando oro Fairtrade nel suo laboratorio.

Un altro marchio di gioielleria responsabile è WildFawn, anch’esso certificato Fairtrade. Si può acquistare online, ma io ho preferito acquistare direttamente in negozio, Friendly Shop è un rivenditore autorizzato.

View this post on Instagram

All Pearl everything 💫

A post shared by Wild Fawn Jewellery 💫 (@wild_fawn_jewellery) on

3. Un corso

I miei colleghi mi conoscono bene e hanno scelto per me un paio di corsi di cucina da frequentare. A Verona c’è E’Cucina con una ampia proposta di tutti i tipi, dai più classici ai più particolari.

Se c’è passione e interesse, i corsi possono essere un’infinita fonte di ispirazione per il regalo giusto: altri corsi interessanti potrebbero essere quelli legati alla fotografia, alla pittura, al disegno o al fumetto, in base alle inclinazioni di ciascuno.

4. Un servizio fotografico

Lo dico per esperienza personale!

Per la mia Laurea mi sono regalata delle foto speciali e ho chiesto a Giulia di racchiuderle in un fotoalbum, così che potessero durare per sempre.

Per Natale, per un auto regalo o laurea o nascita le foto di qualità professionale e scattate con il cuore sono un regalo particolarmente apprezzato.

5. Un’esperienza

Le alternative possono essere tantissime, le esperienze non solo vengono regalate ma producono anche ricordi eterni:

  • un viaggio
  • una cena (a me è arrivato un invito per un Supper Club della Gipsy)
  • un concerto
  • una serata a Teatro
  • un giro in pista, a suon di rombo del motore

Ti è piaciuto questo post? Allora condividilo con chi vuoi

Hai domande o curiosità? Puoi lasciarmi un commento qui sotto

Al prossimo post,

Martina 

Martina

Founder & Editor di MyHappyFlora, scrivo per condividere spunti su Digital, Business e Sostenibilità. Aspiro ad una vita a colori, (quasi) zerowaste,nel rispetto delle persone e dell'ambiente. Adoro il vintage, i libri e il caffè in tazza.

Rispondi

Torna in alto